Risultati della ricerca:

Results from 1 to 1 on 1 found for ascessi
Il piercing del labbro, della lingua o della guancia va molto di moda, come i tatuaggi. Si vede sempre di più nei giovani e negli adulti. Nello studio Moll non applichiamo il piercing. Ce ne prendiamo cura però, nel senso che informiamo i pazienti portatori di piercing su tutti gli accorgimenti per il mantenimento della salute orale dal momento che essi hanno un corpo estraneo in bocca. Innanzitutto, se sei in procinto di farti fare un piercing, valuta bene i pro e i contro. Scegli bene l’operatore, e assicurati che abbia una lunga esperienza. Gli adolescenti spesso si fanno i piercing tra di loro a scuola perché magari hanno l’impressione che sia "facile" farlo. Invece non è affatto facile e fino a 14 anni c’è bisogno del consenso dei genitori. Addirittura ci sono ragazzi che, per tenerlo nascosto ai genitori, continuano a mettersi e levarsi il nuovo piercing, rischiando gravi infezioni da Stafilococco. Ma se sei coraggioso abbastanza per farti forare la lingua, abbi allora anche il coraggio e l'orgoglio di portare sempre il tuo piercing, davanti a tutti! Evita il "fai da te", perché potresti danneggiare in modo permanente vasi e nervi. E' molto brutto non avere sensibilità nella lingua, nel labbro o nella guancia. Altroché baciare con effetti speciali. ...Bisogna assicurarsi che le circostanze e l’ambulatorio dove esercita il piercer siano idonei, che gli aghi e le staffette siano sterili. Altrimenti ci possono essere delle complicazioni molto gravi come il contagio con l’epatite B o C, e con l’HIV e può inoltre provocare endocarditi, che ti farebbero diventare un paziente a rischio e dovrai curarti per il resto della tua vita. Le complicanze immediate all’applicazione di un piercing possono essere multiple: emorragia, guarigioni alterate, danno ai nervi e parestesie, infezioni con fuoriuscita di pus, e dolore forte. A lungo termine si potrebbero verificare dolori, si potrebbe danneggiare lo smalto dei denti, e causare recessione delle gengive e degli ascessi.Come l’igiene quotidiana dei tuoi denti bisogna sempre pulire bene il tuo “gioiello” perché adesso fa parte della tua bocca. Ci sono tantissimi batteri presenti su un piercing in bocca e si possono formare dei grandi accumuli di placca e tartaro. Soprattutto sotto il piercing della lingua. Il piercing va controllato accuratamente ogni sei mesi dal dentista perchè nel caso di depositi di tartaro conviene farlo pulire da un professionista. Inoltre controlliamo la salute dei tessuti circostanti, cioè il labbro, la guancia e la lingua.
 
Pagina 1 di 1